Blog,  Consigli 🐾

Guida alla scelta del miglior trailer per cani

Come si fa ad andare in bici con il proprio cane? Che cos’è un trailer? Come scegliere il modello migliore? Tanti amici che ci seguono su questo blog, sui nostri social o che ci hanno conosciuti al BAM, ci scrivono ancora per chiederci come si inizia, quali attrezzature servono, quale trailer acquistare. Per questo abbiamo deciso di scrivere questa guida alla scelta del miglior trailer per andare in bici con i cani.

State ancora pensando se è possibile e come andare in bici con il vostro cane? Avete già il trailer ma non sapete come iniziare? Allora date un’occhiata alla nostra guida su come andare in bici con il vostro cane

Come andare in bici il nostro cane. Cosa dice la legge?

L’articolo 182 del Codice della Strada (circolazione dei velocipedi) stabilisce che “ai ciclisti è vietato condurre animali o farsi trainare da altro veicolo”. Pertanto andare in bicicletta conducendo un cane al guinzaglio, è vietato dalla legge. “Ma il mio cane è di piccola taglia, posso metterlo dentro un cestino fissato al manubrio o sul portapacchi?”. Neppure! Stavolta si applica l’articolo 170, che recita: “è consentito il trasporto di animali purché custoditi in apposita gabbia o contenitore”. Quindi come faccio a trasportare il mio cane in bicicletta? Attenendosi, per il momento, solamente alla normativa vigente in Italia, l’unico modo (legale) per andare in bici con il proprio cane, prevede l’utilizzo di un trailer.

Che cos’è un trailer per cani?

I trailer per cani vengono chiamati in molti modi differenti: carrello, carrellino, rimorchio ecc. La nostra definizione è “roulotte per cani”! Il trailer si può agganciare alla bici tramite un apposito braccio di fissaggio (solo nel caso dei trailer monoruota ne sono presenti due). E’ un carrello per bici con una struttura rigida come telaio, in alcuni modelli smontabile, e più o meno chiusa (in diverse maniere che vedremo nel dettaglio), con materiali tessili o plastici. Al suo interno il nostro cane (o più di uno, in funzione della taglia) può stare comodamente seduto o sdraiato mentre noi pedaliamo serenamente e in sicurezza.

Qual’è il miglior trailer per cani?

Ora vi sveliamo un segreto….Il miglior trailer per cani non esiste! Il miglior trailer è quello più adatto alle vostre esigenze e del vostro cane. Ne esistono molte tipologie. Alcuni sono progettati specificamente per il trasporto di cani e hanno determinate caratteristiche, pro e contro. Altri trailer nascono per il trasporto di bambini, ma possono essere adattati per il trasporto del cane, come abbiamo fatto noi con il Burley Solo. Possono differire per molti aspetti e anche in questo caso hanno dei vantaggi e difetti che andremo a esaminare in questa guida alla scelta del miglior trailer per cani.

Le cose da sapere prima di comprare un trailer per cani

Per la scelta e quindi l’eventuale acquisto di un trailer per il trasporto del nostro cane, conviene porsi alcune domande preliminari. Questo ci servirà ad evitare di fare errori che possono farci spendere inutilmente denaro, ma anche a incorrere in delusioni, sia per noi che per il nostro cane. Purtroppo abbiamo sentito molte persone sbagliare l’approccio iniziale e dovere rinunciare al progetto di andare in bici con il proprio cane. Anche noi stessi abbiamo commesso qualche errore all’inizio. Pertanto siamo qui apposta a scrivere questa guida, per evitare che altri incorrano in questi sbagli! Ecco qui le domande più importanti che occorre porsi prima di acquistare un trailer.

  • Quanto spesso e per quanto tempo userete il trailer?
  • Per quali distanze e su che tipo di superficie pedalerete?
  • Lo userete anche quando piove o con temperature elevate?
  • Quali sono le dimensioni e il peso del vostro cane?
  • Che temperamento ha il vostro cane?
  • Qual’è il vostro budget?
  • La durevolezza è una caratteristica importante?
  • Userete il trailer anche come trasportino senza agganciarlo alla bici?

Tipologie di trailer per il trasporto dei cani

TipologiaImmagine*Dog ready**Range di costo***
Trailer per caniCarrello Burley Tail Wagon Dog40€ – 800€
Trailer per bambiniNo60€ – 1500€
Trailer monoruotaCroozer Bob Yak 28No300€ – 800 €
*L’immagine è puramente esemplificativa della tipologia di trailer
**il trailer è già attrezzato per il trasporto del cane oppure occorre fare delle modifiche
***prezzi indicativi, riferiti ad aprile 2020 tramite ricerca google

Come potete vedere dalla tabella esemplificativa qui sopra, esistono diverse tipologie di trailer e soprattutto range di costo molto ampi. Dell’ultima tipologia, il trailer monoruota, non ne avevamo ancora parlato e per un preciso motivo. In Italia, come detto nel paragrafo precedente, non è consentito trasportare animali che non siano chiusi all’interno di un apposito trasportino e che possano uscirne a loro piacimento, anche se assicurati con un guinzaglio. Se non vi interessano questi aspetti legali, andremo comunque a vedere i pro e contro di questa tipologia di trailer che potrebbe indirizzare alcune esigenze particolari. Ma vediamo di rispondere alle domande di cui sopra per arrivare a fare la nostra scelta!

Che caratteristiche deve avere il trailer?

Bene, è giunto il momento di valutare che tipo di utilizzo avete intenzione di fare con il trailer per andare in bici con il vostro cane. Pensate a quante volte lo userete durante l’anno e in futuro, quali distanze percorrerete, in quali periodi dell’anno e climi (caldo, pioggia ecc.) e su quali tipi di superficie: asfalto, sterrato e che tipo di sterrato (gravel, single track ecc.). Quanto pesa il vostro cane? Rispondendo a queste prime importanti domande riuscirete a indirizzare la vostra scelta in base a determinate caratteristiche che il trailer deve avere per le vostre esigenze. In ultima istanza, ma non in ordine di importanza, il vostro budget, che potrebbe influire sulla scelta, rinunciando o meno ad alcuni dettagli che vediamo qui di seguito.

Durevolezza e costo

Come avviene spesso per la maggior parte del materiale tecnico, la qualità si paga. Se poi credete nel detto “chi più spende, meno spende”, allora potrebbe convenire investire qualcosa in più se l’intenzione è di usare il trailer per un lungo periodo. Se il vostro progetto è quello di usare il trailer un volta tanto, per sporadici giretti o brevi tragitti, non avrete particolari esigenze e forse potreste accontentarvi di un trailer relativamente economico. Un utilizzo prolungato, lunghe percorrenze e in particolare fondi accidentati, solleciteranno molto di più la struttura e i materiali con cui è costruito il trailer. Dovendo eventualmente affrontare dei viaggi, dovrete tenere in considerazione che eventuali guasti o rotture potrebbero compromettere il viaggio stesso o crearvi problemi per la loro riparazione, in funzione del luogo in cui vi trovate. Quindi quali sono le principali caratteristiche a cui guardare?

Materiali

  • Il telaio. Il telaio è in alluminio/acciaio o presenta molte parti in plastica che potrebbero rompersi per il peso e le sollecitazioni?
  • La viteria. Bulloni, dadi, viti, sono di buona qualità? Sono in acciaio inox o zincati per impedire l’ossidazione del metallo? I dadi sono autobloccanti per evitare che con le vibrazioni in poco tempo il trailer “si smonti” senza che ve ne accorgiate?
  • Il tessuto. Le parti in tessuto sono robuste e di buon spessore, con buone cuciture e le eventuali cerniere sono di misura generosa? Noi sconsigliamo trailer con molte parti in plastica a meno che non siano di elevata qualità e il tessuto deve essere in cordura e possibilmente impermeabile, a meno che non vogliate usarlo solo col bel tempo.
  • Ruote. Molti trailer hanno delle ruote scadenti purtroppo. Meglio che i mozzi siano in metallo e su cuscinetti a sfera sigillati o revisionabili/sostituibili. I raggi devono essere in alluminio così come i nipples e riparabili. Le coperture di serie spesso sono scadenti ma possono essere sostituite con gomme più robuste, meglio se antiforatura, molto utili in caso di viaggi lunghi e su sterrato (es. Schwalbe Maraton 20″x 1.5/1.75″).

Dimensioni

La dimensione, quella interna in particolare, è il primo aspetto da valutare, perché ovviamente varia in funzione delle dimensioni del proprio cane o se vorrete trasportare più di un cane assieme dentro il trailer. Quasi tutte le aziende produttrici di trailer dichiarano le dimensioni, interne ed esterne del trailer. Se si è in dubbio potrebbe essere utile prendere come riferimento la dimensione del tappetino/cuscino su cui il cane dorme o si riposa. Comunque può convenire stare abbondanti, per evitare al cane il senso di claustrofobia, anche se a discapito del peso. In ultima analisi se le dimensioni interne sono abbondanti potrebbe tornare utile se, come noi, usiamo il trailer anche per trasportare del materiale, come la tenda, o le provviste per il viaggio.

Peso

Non è detto che i trailer più costosi pesino meno. Specialmente l’utilizzo di molto materiale plastico o tessuti di poco spessore possono alleggerire il peso complessivo del trailer, ma come detto sopra, ne inficiano anche la durevolezza. Non fatevi scoraggiare dal peso complessivo del trailer+cane. Piuttosto pensate di adattare l’itinerario, favorendo percorsi più pianeggianti, per evitare di trovarvi ad arrancare su salite che già facevate fatica a fare senza trailer. Non sottovalutate anche le discese! Il maggior peso del sistema bici+trailer+cane andrà a sollecitare maggiormente l’impianto frenante della nostra bici potendolo mettere in crisi su lunghe discese.

Altezza da terra

Un altro dettaglio importante da valutare, in particolare se volete fare dello sterrato molto accidentato è l’altezza da terra del trailer che potrebbe evitare di urtare con eventuali ostacoli e di danneggiare il fondo del trailer. Per contro una maggior altezza da terra comporta un innalzamento del baricentro del sistema trailer+cane, aumentando il rischio di ribaltamento in curva, adeguate la vostra velocità di conseguenza. L’altezza da terra dipende solitamente dalla dimensione delle ruote e dalla presenza di sospensioni.

Ruote e sospensioni

Oltre al materiale di cui sono fatte le ruote, di cui abbiamo già parlato in precedenza, le dimensioni delle ruote possono variare tra marche e modelli differenti. Questo aspetto è da tenere in considerazione specialmente nel caso che abbiate intenzione di affrontare lunghi percorsi sterrati. Una ruota di piccole dimensioni non solo sarà più in difficoltà a digerire le asperità del terreno. Per questo motivo, avendo in programma di fare molto sterrato noi abbiamo optato per delle ruote da 20″ (le dimensioni di una ruota di una graziella, per intenderci).

Aperture e accesso al trailer

Esistono diverse modalità di accesso del cane all’interno del trailer.

Accesso posteriore

Solitamente i modelli specifici per cani hanno l’accesso dalla parte posteriore del trailer, che si apre tramite una cerniera. Può essere presente anche un’apertura sulla parte superiore o anteriore del trailer che consente al cane di uscire con la testa. Di solito questa caratteristica è molto apprezzata dai nostri amici pelosi, che possono godersi il viaggio con l’aria sul muso soffrendo meno la sensazione di reclusione all’interno del trailer. Tuttavia conviene verificare che questa apertura abbia delle barre trasversali che ne limitino l’apertura e impediscano al cane di saltare fuori dal trailer in movimento.

Accesso anteriore

I trailer progettati per i bambini hanno invece quasi sempre un accesso dalla parte anteriore, solitamente molto ampio e in rete. Questa potrebbe essere però l’unica apertura e quindi limitare, in particolare se si tiene chiusa, la circolazione dell’aria all’interno. Tuttavia questi trailer offrono una migliore protezione dalla pioggia e dal sole. Volendo tenere aperto l’accesso anteriore, se il cane è già abituato a stare tranquillo/a al suo interno, magari usando un guinzaglio di sicurezza come facciamo noi, sicuramente diventa molto più aerato di qualsiasi altra tipologia di trailer

Viste queste caratteristiche, i trailer specifici per cani offrono sicuramente maggiori sicurezze per il cane (e il conducente). Tuttavia, nonostante ci siano solitamente molte aperture e delle reti per fare circolare l’aria, i trailer possono essere visti dal cane come una “gabbia” e talvolta non accettare volentieri di stare al loro interno (vedremo come abituare gradualmente il cane al trailer). Quindi dipende anche molto dal carattere del vostro cane.

Impermeabilità

Un’altra caratteristica che per noi è molto importante durante i nostri viaggi è la possibilità di tenere Tina all’asciutto durante eventuali acquazzoni, quando non sia possibile fermarsi e trovare un riparo. Quindi la presenza di un rain cover, una copertura in nylon o il tessuto impermeabile è da valutare per l’acquisto di un trailer nel caso che vogliate affrontare viaggi in luoghi o periodi piovosi.

Protezione dal sole

Purtroppo questa caratteristica si trova quasi esclusivamente sui trailer per bambini. Anche per questo motivo abbiamo scelto uno di questi modelli. Sul telo anteriore è presente una tendina parasole regolabile in altezza. Lateralmente ha due finestre in materiale plastico trattato con protezione UV UPF 30, in grado di filtrare il 96-97.4% della luce ultravioletta. Se da un lato questa caratteristica limita l’aerazione interna, la protezione dal sole intenso in estate è un requisito molto importante (sia per i cani che per i bambini).

Trailer smontabili

E’ importante che il trailer sia smontabile o si possa ridurre di dimensioni. Questo potrebbe tornarvi utile nel caso doveste trasportarlo in auto o su un mezzo pubblico, oppure riporlo in spazi limitati quando non viene utilizzato.

Accessori utili

  • Tasche interne. Molto utili per tenere organizzato il materiale che si trasporta, il cibo del cane ed eventuali oggetti che gli possono essere utili (vedi le cose importanti per il cane da avere con sé).
  • Bandierina di segnalazione. Si tratta di una bandiera, solitamente triangolare in colore ad alta visibilità, fissata a un’asta che segnala la presenza del trailer. Molto importante per gli automobilisti che spesso faticano a vedere il trailer attaccato alla bici a causa delle sue ridotte dimensioni, al di sotto dell’altezza del cofano o del finestrino delle loro auto.
  • Freno a mano. In alcuni modelli è presente un freno azionabile manualmente, una volta fermi (non è collegato ai freni della bicicletta), che consente di bloccare il trailer, nel caso si decida di sganciarlo. Ma è anche utile per fermare la bici assieme al trailer se si parcheggia in un luogo non pianeggiante. Noi l’abbiamo tolto, non ritenendolo indispensabile, risparmiando mezzo chilo di peso.
  • Manubrio. E’ una barra presente in alcuni trailer (prevalentemente nei modelli per bambini), nella parte posteriore. Accessorio interessante che può trasformare il trailer in un trasportino da usare quando si è a piedi (utile per cani anziani o con problemi motori) e all’occorrenza, perché no, anche in un carrello per la spesa, appendi abiti ecc! In alcuni modelli è disponibile (di serie o come accessorio), una ruotina da fissare anteriormente, in questo modo diventa un vero e proprio passeggino per cani!
  • Fissaggio luci e catarifrangenti. Così come per la bandierina, aumentare la visibilità del trailer è molto importante. Quindi assicuratevi che ci siano degli occhielli per il fissaggio di luci e che ci siano degli elementi catarifrangenti su tutta la superficie.

Il trailer monoruota

Questa particolare tipologia di trailer merita un paragrafo a sé stante. Pur non essendo omologato per il trasporto di animali, come già detto, potrebbe interessare a chi ha intenzione di effettuare itinerari che prevedono passaggi stretti o su single-track. Infatti la presenza di una sola ruota e un pianale per il trasporto più stretto, riduce di molto l’ingombro laterale, permettendo di passare laddove, con un normale trailer a due ruote, sarebbe difficoltoso o impossibile. Tuttavia questo tipo di trailer ha una serie di caratteristiche che lo rendono adatto solo a una ristretta cerchia di utilizzatori (cani).

ph: John Freeman|bikepacking.com

Il fatto di essere completamente aperto, se non per delle limitate paratie laterali, fa si che il cane possa scendere dal trailer senza nessuna difficoltà e ovviamente non offre nessuna protezione per le intemperie. Inoltre bisogna tenere in considerazione il fatto che il trailer avendo una singola ruota ed essendo collegato alla bici con due bracci fissati al perno della ruota posteriore, bascula, ossia si muove in maniera solidale con il movimento laterale della bici. Pertanto è necessario che il nostro cane sia perfettamente a suo agio sul trailer e che non manifesti l’istinto di scendere dal trailer se non da fermi o a seguito di comando impartito dal padrone.

L’acquisto del miglior trailer per cani

Come da premesse, avete visto che la scelta del trailer per andare in bici con i cani dipende molto dalle esigenze personali, ma anche del proprio cane. In commercio ci sono molti modelli di trailer, pertanto riteniamo sia stato più utile fornirvi una guida alla scelta sulla base delle varie caratteristiche, invece che fare un mero elenco di modelli, che peraltro possono subire degli aggiornamenti. Ora potete fare una ricerca su internet per trovare il trailer più idoneo alle vostre necessità! Ma non esitate a contattarci per ulteriori delucidazioni e consigli tramite i nostri social network o scrivendoci a info(at)inviaggiocontina.com

Marcello, classe 1979, bolognese, è un biologo, guida escursionistica e ciclomeccanico. Adora andare in bicicletta e ama fotografare, per questo preferisce l'”andare lento”, per cogliere ogni momento e non perdersi neanche un metro del percorso!